la gestione del territorio

la gestione del territorio

giovedì 26 agosto 2010

D'Arpa Passaggio del Coniglio Ufficio Tecnico Comunale Autolavaggio Fasone Sequestro Beni Ordinanza Sindacale

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
PROVINCIA DI PALERMO
III SETTORE – I SERVIZIO: Urbanistica ed Edilizia Privata
p.llo n. 0011495 del 23 agosto 2010
OGGETTO: ANNULLAMENTO della Concessione Edilizia in sanatoria n° 11 del 09/05/2008 e DINIEGO richiesta di Autorizzazione edilizia per opere di manutenzione straordinaria dell’immobile identificato al catasto urbano al foglio di mappa n. 4 – particella n° 241 subalterno n. 1
IL RESPONSABILE DEL III SETTORE f.f.
PREMESSO CHE
- in data 15.04.2010 - p.llo n. 5391 è stata inoltrata presso questo Comune la richiesta di autorizzazione edilizia per manutenzione straordinaria dell’immobile sito in questo Comune, Via Passaggio del Coniglio n. 6, identificato al catasto urbano al fg. n. 4 - p.lla n. 241 subalterno n° 1 ctg. D/1,
- secondo accertamenti effettuati da questo UTC è risultato che:
1) l’immobile identificato al catasto urbano al foglio di mappa n. 4 – particella n. 241 – sub. 1 – ctg. D/1, è proprietà del minorenne sig. D’ARPA VINCENZO, nato a Palermo il 20.10.1992 – codice fiscale:
DRPVCN92R20G273V; giusto Testamento Olografo del 10.08.2007 – trascritto in data 13.12.2007 – registro particolare 50444 – registro generale 80091 – Notaio Zammitti Gabriele - repertorio n. 10350/3254 del 23.11.2007. Atto per causa di morte – verbale di pubblicazione testamento.
2) l’immobile in oggetto, per il quale è stata rilasciata la C.E. in sanatoria n. 11 del 09/05/2008, è sottoposto a MISURE DI PREVENZIONE SU DECRETO DI SEQUESTRO emesso dal Tribunale di Palermo – trascritto presso la CCRRII di Palermo in data 02.11.2009 – registro particolare 61309 – registro generale 83373 –rep. n.39/2009 del 26/10/2009 – ATTO GIUDIZIARIO – DECRETO DI SEQUESTRO.
CONSIDERATO che questo Ufficio ha rilasciato la concessione edilizia in sanatoria in data 09.05.2008 – n. 11/2008, in base all’autocertificazione sottoscritta in data 08.5.2008, resa ai sensi del D.P.R. n° 445/2000, dai signori:1) D’ARPA PIETRO, nato a Palermo l’1/01/1960; 2) D’ARPA MARIO, nato a Palermo il 24.08.1962; 3) D’ARPA MASSIMILIANO, nato a Palermo l’1/05/1971; 4) COLLURA VINCENZA, nata a Palermo l’1/12/1937; nella quale dichiaravano di essere unici eredi del de cuis D’ARPA VINCENZO, nato a Palermo il 9 giugno 1931 e deceduto in Isola delle Femmine il 10.08.2007;
CONSIDERATO che la concessione edilizia in sanatoria n° 11 del 09/05/2008 è da intendersi nulla e inefficace di diritto in quanto l’atto amministrativo deriva da una falsa rappresentazione dei fatti da parte del privato richiedente, ovvero rilasciata a soggetti non proprietari dell’immobile;
CONSIDERATO che allo stato attuale l’immobile in oggetto è sottoposto a provvedimento di sequestro preventivo e pertanto, al momento, non suscettibile di modifiche di trasformazione straordinaria e/o di alienazione;
VISTO l’articolo 21 septies della Legge 07.08.1990, n° 241, così introdotto dalla Legge del 11.02.2005 n° 15;
VISTA la comunicazione di avvio del procedimento di annullamento, in autotutela, della C.E. in sanatoria n° 11 del 09/05/2008, nota p.llo n. 7026 del 14.05.2010, notificata ai soggetti interessati in data 14.05.2010 ed in data 28.07.2010;
LETTE e non condivise le memorie presentante in data 28.05.2010 – con nota p.llo n. 7719;
CONSIDERATA l’incompatibilità del Responsabile del III Settore UTC con i soggetti interessati nel presente provvedimento e che il sottoscritto Responsabile del I Servizio è preposto in caso di sua sostituzione;
premesso quanto sopra;
DICHIARA
NULLA ed INEFFICACE di diritto la Concessione Edilizia in sanatoria n° 11 del 09/05/2008 in quanto l’atto amministrativo deriva da una falsa rappresentazione dei fatti da parte dei richiedenti non proprietari dell’immobile oggetto di concessione in sanatoria;
DICHIARA
NULLA ed INEFFICACE di diritto la certificazione di agibilità del 28.10.2008 – p.llo n. 7556/CC in quanto l’atto amministrativo è stato rilasciato in funzione della Concessione in sanatoria n. 11/2008;
DINIEGA
la richiesta di autorizzazione edilizia inoltrata in data 15.04.2010 – p.llo n. 5391 per la realizzazione di opere di manutenzione straordinaria atte a realizzare una attività di “autolavaggio” poiché l’immobile oggetto di intervento è sottoposto a MISURE DI PREVENZIONE SU DECRETO DI SEQUESTRO emesso dal Tribunale di Palermo – trascritto presso la CCRRII di Palermo in data 02.11.2009 – registro particolare 61309 – registro generale 83373 – repertorio 39/2009 del 26/10/2009.
PER I MOTIVI SOPRA CITATI
dispone che presente provvedimento sia notificato ai sig.ri:
· D’ARPA PIETRO, nato a Palermo l’1/01/1960;
· D’ARPA MARIO, nato a Palermo il 24.08.1962;
· D’ARPA MASSIMILIANO, nato a Palermo l’1/05/1971;
· COLLURA VINCENZA, nata a Palermo l’1/12/1937.
Dispone al Comando dei VV.UU del Comune di Isola delle Femmine la verifica sull’effettiva sospensione dei lavori con trasmissione del verbale a questo U.T.C.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al T.A.R. entro giorni sessanta dalla notifica dello stesso e i ricorsi amministrativi previsti dalla legge.
Isola delle Femmine __________________ Il Responsabile del III Settore f.f.
Arch. Sergio Valguarnera
SI CERTIFICA
Su conforme relazione del messo comunale, che il presente provvedimento è stato pubblicato all’albo pretorio,
ai sensi dell’art.37 della L.R. 71/78 per 15 giorni consecutivi, dal ___________ al _____________.
Isola delle Femmine_________
Il Segretario Comunale
Dr. Manlio Scafidi
Numero d’ordine 304
Data: 23/08/2010
Albo Pretorio:
ANNULLAMENTO della concessione edilizia in sanatoria n.11 del 09.05.08 e DINIEGO richiesta di autorizzazione edilizia per opere di manutenzione straordinaria dell' immobile identificato al catasto urbano al foglio di mappa n.4 - particella n.241 subalterno n.1.
Autorità che l’ha emanato:
UTC Sede
Data Pubblicazione:
23/08/2010
07/09/2010





































PASSAGGIO DELLA VOLPE ISOLA DELLE FEMMINE
Leggi i passaggi salienti del PRG ......
26 Luglio 2007 Leoncino: “Il P.R.G. viene adottato dal Consiglio Comunale, il 1994 ed PROGETTISTA era Ing. Enrico Mangiardi………….”
Fonte: dal floppy disk fornitomi dal geometra per una sua pubblicazione




altri cavalli di razza
animali accampati
Cecchino
Cooperativa La Tiziana
elezioni amministrative del 2009
Leoncini
LEONCINO
PALmuto
Rosso Pennuto
26 Luglio 2007 Leoncino: “Il P.R.G. viene adottato dal Consiglio Comunale, il 1994 ed PROGETTISTA era Ing. Enrico Mangiardi………….”

Promemoria per il geometra ………..



“Il sindaco Bologna – si legge in una nota del gruppo consiliare di An a firma del capogruppo Vincenzo Dionisi – ha volutamente omesso di comunicare la notizia che il realizzando parco giochi in una nuova strada Prg in vicinanza della via San Giovanni Bosco è un optional, in quanto alla sua amministrazione sta a cuore realizzare una strada con parcheggi, fognatura ed illuminazione che per caso ed ironia della sorte, lambiscono immobili di proprietà di un assessore comunale e di un consigliere della maggioranza”. I due parchi dove i bambini potranno trascorrere ore spensierate saranno realizzati in via Libertà e in strada nuova in vicinanza della via San Giovanni Bosco in ottomila metri quadrati. Luoghi verdi tra le numerose lottizzazioni che negli anni 80 sono state realizzate proprio in quell’area. L’importo complessivo dell’opera finanziato e dal comune e dalla casa depositi e prestiti si aggira intorno ai 730 milioni. Centocinquanta milioni soltanto per espropriare i terreni. Per finanziare l’opera l’amministrazione comunale aveva chiesto e ottenuto un mutuo di 600 milioni per realizzare il primo stralcio dei due parchi. Ma l’iter del progetto è stato quanto mai travagliato anche per il ricorso presentato da An. “il ricorso di questo gruppo di An al Coreco era pertinente in quanto nel programma triennale delle opere pubbliche 97/99 si parlava di realizzare due parchi giochi e non già di realizzare una strada nuova di Prg in vicinanza della via San Giovanni Bosco che stranamente è spuntata fuori non si sa bene come nel programma 98/2000 carteggio negatoci in visione”. Il primo cittadino che aveva annunciato l’inzio dell’iter per l’esproprio dei terreni e dunque al conseguente pubblicazione della gara ricorda che “alla fine il progetto è stato aprovato dal Coreco e che tutto era perfettamente previsto nel piano triennale – afferma Stefano Bologna – poi alla fine voglio sommessamente ricordare che come sanno tutti a Isola delle Femmine che tra i firmatari del ricorso al Coreco contro i parco giochi c’erano nipoti e figli di noti costruttori che per anni hanno costruito in quella zona. Tutto il resto sono accuse gratuite” (i.m.) IL MEDITERRANEO 3 marzo 1999 si è in prossimità delle elezioni amministrative che si terranno il mese di giugno del 1999


§ autorizzazione edilizia in sanatoria per una piscina abusiva;


§ concessione edilizia (al padre) per completamento di un fabbricato abusivo nei 150 metri dalla battigia (nel rilievo aerofotogrammetrico del 1977 il fabbricato non esiste);


§ concessione edilizia per la costruzione di un villino bifamiliare in “lotto intercluso” ove già aveva realizzato una villa unifamiliare e piscina con un’altra concessione edilizia.



CONSIDERAZIONE FINALE : ALLA FACCIA DELLA TRASPARENZA E DELLE SFINGE DI SAN GIUSEPPE.


MORALE DELLA FAVOLA : ANCORA ISOLA DELLE FEMMINE E’ SENZA UN P.R.G. E LA STORIA CONTINUA




Entro settembre pronta la mappa delle case-fantasma

Entro il prossimo 30 settembre i COMUNI che non l’hanno ancora fatto dovranno concludere le attività di mappatura delle case-fantasma.

Cioè quelle ignote a fisco e catasto.

Poi entro il prossimo 31 dicembre(2010) i titolari dei diritti reali sugli immobili saranno tenuti “a procedere alla presentazione ai finni fiscali della relativa dichiarazione di aggiornamento catastale.”

In caso di mancata presentazione della dichiarazione, l’Agenzia del territorio procederà, in collaborazione con i COMUNI, all’attribuzione di una rendita presunta.


http://isolapulita.blogspot.com/2006/07/beppe-grillo-le-alghe-la-cementeria-e.html

*LOTTIZZAZIONE LO BIANCO

Nessun commento:

Posta un commento