la gestione del territorio

la gestione del territorio

giovedì 26 agosto 2010

Il cimitero di Isola delle Femmine


Il Cimitero ne parliamo perchè? Perchè anche questo che i cittadini considerano  luogo sacro e dedito alla memoria storica della nostra Comunità isolana, ha fatto capolino la pratica del mercimonio del votto di scambio dei favori dell'assenza di ogni regola. Come succede nel paese anche in questo sacro luogo l'ordine il decoro il rispetto la certezza  le pari opportunità non hanno diritto di cittadinanza. Vige la regola dell'arrembaggio. Il personale viene tenuto in una situazione di continuo "stress psicologico".
E' di questi giorni la traslazione di una salma avvenuta dietro una vibrata protesta di un illustre cittadino che si era visto invadere il terreno prospiciente alla sua cappella. In soli tre giorni la salma è stata seppellita disseppellita e riseppellita in un posto di fortuna!
Segnalazioni querele e denunce sui tantissimi accadimenti sono state e vengono continuamente inoltrate all'autorità giudiziaria fiduciosi che si interrompano questi soprusi e si mostri più rispetto per i nostri ricordi.
Ingresso Cimitero di Isola delle Femmine




Il Buon Vicinato

Le differenze ci sono e si vedono. Ci sono dei corrodi liberissimi ed altri che non si riesce nemmeno a camminare. Sapete a chi appartengono le cappelle che affacciano sui liberissimi viali?


Spazio Spazio Spazio



spazio spazio spazio

Questo poco spazio mi basta non corro il rischio di essere calpestato

Ai morti non far mancare sostanze inquinanti


Lei non sa chi sono IO!


Le distanze di Sicurezza prego


Esumazione di una salma a distanza di poche ore




Tra una tombra e l'altrra si crea lo spazio per una nuova salma
La salma protetta dalle due cappelle (cemento fresco di giornata)


Mi è difficile ricordarLa senza la Sua pipa


La traslazione della salma effettuata precipitosamente ( e i parenti?) dopo una vibrata PROTESTA di........




Tomba di fortuna per la Signora  








Accesso agli atti
Il Consigliere che era EX

Il 13 marzo del 2008 dicevamo che.......................







IL PARADISO PUO’ ATTENDERE

Costa Azzurra marzo 2008, in una cornice da paradiso terrestre dove la “natura” ha partorito meraviglie vitali volti a risvegliare e stimolare anche le più sopite emozioni e sensazioni dell’uomo, il Sindaco di Isola delle Femmine Professore Gaspare Portobello ha aperto la sua campagna delle primarie per la candidatura a Sindaco per la prossima tornata elettorale amministrativa del prossimo anno.
Nel frattempo: al cimitero di Isola delle Femmine da giovedì scorso nella camera mortuaria, un feretro attende di essere tumulato!
Evidentemente, non è risultata essere sufficiente l’autorizzazione alla tumulazione concessa dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune di Isola delle Femmine.
Non sappiamo il motivo di tanto ritardo nel dare una civile e degna sepoltura alla salma.

Non siamo in grado di dire se la camera mortuaria sia sufficientemente attrezzata per tenere in deposito la salma.

C’è chi suppone che si è in attesa del rientro del Sindaco dal tour elettorale.
Visto i precedenti non sempre del tutto chiari, trasparenti e…………., nessuno osa prendersi la responsabilità nell’assegnazione del loculo cimiteriale per la relativa tumulazione.
Signor Sindaco per cortesia torni presto! Il feretro non può attendere.


n.b.La redazione ringrazia tutti coloro che hanno inviato documenti,testimonianze, certificati, foto e planimetrie, risultati utili a formulare un ampio fascicolo denuncia di prossima pubblicazione.


I CARABINIERI DI ISOLA DELLE Femmine denunciano 13 persone per ABUSIVISMO EDILIZIO l’accusa aver eseguiti lavori edilizi in assenza di –Licenza Edilizia –Parere Soprintendenza AA.BB.CC. –Parere tecnico in materia di vincoli rischi sismici.
vincoli in fase di pianificazione del territorio a isola delle femmine
-riserva naturale orientata di isola delle femmine
-vincolo cimiteriale
-vincolo ferroviario
-vincolo autostradale
-zone soggette a fenomeni di amplificazione sismica
-zone di ciglio di scarpate -zona di faglia presunta
-vincolo dei 150 metri dalla battigia (art 15 l.r. 78/76)
-vincolo dei 300 metri dalla battigia (d.lgs.490/99)
-vincolo dei 500 metri dalla battigia (art 15 l.r. 78/76)
-fascia di rispetto dell'impianto di depurazione dei reflui (art 46 l.r. 27/86)
°n.b.
-i vincoli di cui all'art 15 della legge regionale 78/76 non sono efficaci nele zone a e b di p.r.g.
-su tutto il territorio comunale vige il vincolo sismico di 2° categoria ai sensi della l. 64/74 e vincolo paesaggistico di cui alla l. 1497/39
la pianificazione del territorio terra' in considerazione:
della delocalizzazione di tutti i siti industriali e artigianali situati nelle zone abitate e che a causa della loro attivita' lavorativa arrecano danno all'ambiente e alla salute umana (art.216 testo unico delle leggi sanitarie e allegato d.m. 5 settembre 1994 di cui all'art. 216)

Caricato da isolapulita

Comitato Cittadino Isola Pulita


Caricato da isolapulita


Caricato da isolapulita


Caricato da isolapulita

Nessun commento:

Posta un commento