la gestione del territorio

la gestione del territorio

mercoledì 4 agosto 2010

Isola delle Femmine villa bifamiliare



Isola delle Femmine Italia 2004/2008

Villa Bifamiliare ad Isola delle Femmine

La realizzazione ha vinto il concorso Internazionale di Architettura "Del Monte"







Studio:
Studio Angelico - Architettura e Design








Collaboratori:
Elvira Guarino
Gaspare Ignoffo







Tipologia Progetto:
050 - RESIDENZE
053 - Residenze plurifamiliari







Committente:
Ingegner Russello























Categoria progetto:
Opere realizzate
Cronologia:
Progetto:2004
realizzazione: 2004 2008
Link:
www.walterangelico.it
www.europacpncorsi/professionisti/angelico

L'edificio residenziale di cui al presente progetto, si riferisce a due unità per rispettive unità abitative gemelle, facenti parte del medesimo organismo strutturale e gemellato in ogni sua parte, questo si sviluppa su una superficie coperta di mq. 335.72 totale (compreso i terrazzi. patio e corpi accessori) inferiore ai mq 397.72 copribili (ovvero 1/5 della superficie del lotto così come imposto dall Soprintendenza) ed è costituito da due elevazioni fuori terra (piano terra e primo piano da destinare alla residenza propria) ed un piano seminterrato da adibire a locale cantinola, di sgombero-tecnico e garage (con vicolo a parcheggio interno >10% della suf. Ed.), con accesso a mezzo di rampe carrabili e scala interna;
L’edificio ha una altezza massima complessiva di volume fuori terra di ml. 6.35 misurata dal piano di calpestio, sino alla quota estradossale del solaio di copertura (linea di gronda che in questa realizzazione è previsto con la coibentazione in pietrisco e ciottoli di piccola granulometria) ed ancora m 0.70 di muretto d’attico per un totale di ml 7.05 (altezza non in concorso con le disposizionidi piano ma tale da mascherare gli impianti di pannelli solari da allocare), con luci libere interne nette di ml. 3.05 per il piano interrato ; ml 2.80 per il primo livello, ml 2,70 per il secondo livello, compatibili con le norme prescritte dal P.R.G. e R.E.C.
Il sistema costruttivo scelto per la realizzazione dell’intervento è quello di tipo intelaiato, in calcestruzzo di cemento armato con pilastri e travi e solai latero-cementizi su fondazioni di tipo continuo. I tompagni esterni saranno realizzati con tamponature in doppi blocchi di Poroton Autoportanti (a cassetta); mentre di segato di tufo per l’interno agli ambienti, regolarmente traversato ed intonacato con specifico intonaco civile per interni di biocalce.
La finitura dei prospetti esterni è in intonaco Tipo Li Vigni additivato ai Silossani inoltre si prevede di rivestire in pietra bianca “scavezzata” le due pareti centrali (ceche) adiacenti il canale di divisione delle due unità.
Gli infissi esterni sono in PVC a taglio termico con effetto legno. Detta scelta è sequenziale alla prescrizione della Sovrintendenza che li richiedeva lignei; ma dato le forti luci di vano libero in progetto (5*6 / 3*4 / 3*3 / 2.8*2.3), risultava assai improponibile eseguirli in predetta prescrizione, ovvero le nascenti dilatazioni termiche avrebbero prodotto continue rotture dei vetri camera e continue infiltrazioni d’acqua, altresì con nessuna tenuta termica del comfort interno. In particolare per la grandi luci è stato necessario l’utilizzo di tripli vetri basso emissivi con camera d’aria a circolazione libera
L'intero edificio, per prevenire fenomeni di umidità da risalita e da contatto, è stato isolato dal terreno circostante a mezzo di una intercapedine nelle pareti verticali controterra e di Gattaiolato per i solai del piano seminterrato.



http://www.archiportale.com/progetti/emanuele-walter-angelico/isola-delle-femmine/villa-bifamiliare-ad-isola-delle-femmine_18568.html

Nessun commento:

Posta un commento