la gestione del territorio

la gestione del territorio

venerdì 13 agosto 2010

Mangiardi Enrico Licenza Edilizia in sanatoria n 18/2010

http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode=&q=Viale+Rosolino+Pilo+4+Isola+delle+Femmine&sll=38.201692,13.243498&sspn=0.001867,0.003439&ie=UTF8&hq=&hnear=Viale+Rosolino+Pilo,+90040+Isola+delle+Femmine+Palermo,+Sicilia&ll=38.201636,13.243368&spn=0.001867,0.003439&t=f&z=18&ecpose=38.20163568,13.24336816,309.42,0.002,0,0&lci=com.panoramio.all


Leggi i passaggi salienti del PRG ......
26 Luglio 2007 Leoncino: “Il P.R.G. viene adottato dal Consiglio Comunale, il 1994 ed PROGETTISTA era Ing. Enrico Mangiardi………….”
Fonte: dal floppy disk fornitomi dal geometra per una sua pubblicazione


CONCESSIONE EDILIZIA IN SANATORIA

n°18 del 13 Agosto 2010

Legge 47/85 e Legge Regionale 37/85

Pratica n°292/87

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE

VISTA la domanda presentata in data 27/06/87 protocollo n°5649 a nome di Magiardi Enrico, nato a Trapani il 28/08/36 e residente a Isola delle Femmine in viale Rosolino Pilo n°4, codice fiscale MNG NRC 36M28 L331M, diretta a ottenere ai sensi della Legge 47/85 la CONCESSIONE EDILIZIA IN SANATORIA per avere eseguito dei lavori di cui alle tipologie d’abuso n°1 e della tabella delle prescrizioni allegata alla Legge 47/85, Modello 47/85-A, realizzazione di un garage e un ripostiglio a solo piano terra ad ampliamento del corpo accessorio dell’immobile realizzato con Licenza Edilizia n°34 del 02/04/75 e successiva variante interna e esterna approvata dalla commissione edilizia il 01/06/78, sito a Isola delle Femmine in viale Rosolino Pilo n°4, censiti in catasto al foglio di mappa n°1 , particella n°288;

VISTA la documentazione prodotta dall’interessato nonché gli elaborati tecnici a firma dell’Ingegnere Enrico Mangiardi ;

ACCERTATO che l’istante ha il titolo per richiedere la sanatoria ai sensi dell’art. n°31 della Legge 47/85 nella qualità di PROPRIETARIO giusto atto di compravendita redatto il 05/09/75 dal Dr. Salvatore Orlando Notaio in Cinisi (PA), registrato a Palermo il 25/09/75 al n°15148 e trascritto a Palermo il 24/09/75 ai numeri 22495/27334 con il quale viene acquistato un lotto di terreno censito in catasto alla partita n°1546, fog lio n°1, particella n°228;

PRESO ATTO che l’istante ha versato all’erario l’importo totale dell’oblazione dovuta, cosi come attestato dal Responsabile del 3° Servizio con nota protocollo n°849/Interno del 14/06/10;

VISTA la prova esibita dall’interessata relativa alla presentazione all’Ufficio

Tecnico Erariale di Palermo della documentazione necessaria ai fini

dell’accatastamento protocollo n°10018 del 04/01/88 redatta dall’Ingegnere

Enrico Mangiardi ;

VISTE le vigenti disposizioni che disciplinano il pagamento del contributo per gli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione e la loro esenzione e riduzione;

DATO ATTO che ai fini del rilascio della presente Concessione sono stati versati gli oneri concessori, così come attestato dall’istruttore della pratica;

VISTI gli strumenti urbanistici vigenti, nonché le norme che regolano l’attuazione e le istruzioni in materia;

VISTO che l’ampliamento ricade in zona “C” del Piano Regolatore Generale;

VISTA la favorevole istruttoria dalla quale risulta altresì la inesistenza di vincoli che impediscono la sanabilità dell’opera;

VISTO il parere favorevole espresso dal responsabile dell’igiene pubblica il 20/07/10 n°1724/IP assunto al protocollo di questo Comune il 21/07/10 n°8251/10139;

VISTO l’articolo n°35, penultimo comma, della Legge 47/8 5;

VISTO l’articolo n°26, penultimo comma, della Legge Regi onale 37/85;

VISTO l’articolo n°7 della Legge Regionale 26/86;

VISTA la circolare n°1 del 25 Gennaio 1997;

VISTA la dichiarazione sostitutiva resa da Enrico Mangiardi il 24/06/87 relativa all’epoca dell’abuso;

VISTO il certificato di Idoneità Statica redatta il 19/06/94 dall’Ingegnere Mangiardi Enrico regolarmente iscritto al n°2066 dell’Albo degli In gegneri della Provincia di Palermo;

VISTA la richiesta 30/06/94 trasmessa dalla ditta per raccomandata A.R. alla Soprintendenza ai BB. CC. AA. di Palermo con la quale viene inoltrata la documentazione necessaria per il rilascio del Nulla-Osta ai sensi della Legge 1497/39 e successive modifiche e integrazioni;

VISTO il comma 6°dell’articolo n°17 della Legge Regionale del 16/04/03 n°4;

PRESO ATTO che sono trascorsi i tempi previsti dalla succitata Legge Regionale per il rilascio da parte della Soprintendenza del Nulla-Osta ai sensi della Legge 1497/39 e successive modifiche e integrazioni;

VISTA la documentazione fotografica;

VISTA la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del 07/06/10 con la quale l’Ingegnere Enrico Mangiardi attesta di non avere carichi pendenti in relazione ai delitti di cui agli articoli 416/bis, 648/bis e 6487/ter del Codice di Procedura Penale;

R I L A S C I A

a Magiardi Enrico, nato a Trapani il 28/08/36 e residente a Isola delle Femmine in viale Rosolino Pilo n°4, codice fiscale MNG NRC 36M28 L331M, la CONCESSIONE EDILIZIA IN SANATORIA per l’esecuzione dei lavori di cui alla tipologia n°1 della tabella delle prescrizioni allegata alla Legge 47/85 del modello 47/85-A e precisamente:

· realizzazione di un garage e un ripostiglio a solo piano terra ad ampliamento del corpo accessorio dell’immobile realizzato con Licenza Edilizia n°34 del 02/04/75 e successiva variante in terna e esterna approvata dalla commissione edilizia il 01/06/78, ampliamento sito a Isola delle Femmine in viale Rosolino Pilo n°4/6, c ensito in catasto al foglio di mappa n°1, particella n°288;

Alla presente si allega una copia degli elaborati grafici prodotti che costituiscono parte integrante e sostanziale della stessa, costituiti da:

· relazione tecnica, progetto;

PRESCRIZIONI GENERALI

Considerato che ai sensi dell’articolo n°31, comma 2° della Legge 47/85 le opere, oggetto di sanatoria, ancorché ultimate, possono risultare non rifinite e completate in ogni loro parte, al fine di rendere l’opera agibile e/o abitabile, ai sensi dell’articolo n°36 della Legge Regionale 71/7 8, è fatto obbligo di eseguire i lavori di completamento e/o adeguamento degli impianti istallati o da istallare:

· lavori di rifinitura interna ed esterna;

· adeguamento degli impianti alla normativa vigente in materia;

Essi dovranno avere inizio entro un anno dalla data di notifica della presente ed essere portati a termine entro trentasei mesi dal loro inizio, in modo che le opere siano rese abitabili e/o agibili;

I lavori suddetti dovranno essere eseguiti sotto la direzione di un tecnico abilitato all’esercizio della libera professione il quale provvederà ad inviare la comunicazione di inizio dei lavori e la relativa accettazione. E’ fatto obbligo di richiedere per iscritto il rilascio del certificato di Abitabilità/Agibilità non appena la costruzione sarà ultimata in ogni sua parte, comprese le rifiniture esterne.

Nessuna modifica può essere apportata senza autorizzazione del Comune. La presente concessione edilizia in sanatoria viene rilasciata fatti salvi i diritti dei terzi.

PRESCRIZIONI SPECIALI

E’ fatto obbligo di adempire alle prescrizioni di cui al provvedimento dell’Assessore Regionale al Territorio e Ambiente n°27 del 16/11/92.

E’ FATTO OBBLIGO:

· di richiedere apposita autorizzazione edilizia per l’allaccio alla rete fognaria.

AVVERTENZA IMPORTANTE

Prima di iniziare i lavori assicurarsi che questi sono eseguiti nel rispetto delle norme imposte dai Decreti Legislativi 493/97 e 494/97 e di tutte le norme in materia di sicurezza.

Il Responsabile del 3° Servizio

Arch. Giovanni Albert

Il Responsabile del III Settore

Arch. Sandro D’Arpa

SI CERTIFICA

Su conforme relazione del messo comunale, che la presente concessione è stata pubblicata all’albo pretorio, ai sensi dell’articolo n°37 della Legge Regionale 71/78 per 15 giorni consecutivi, dal…………..al……………..e che contro la stessa……..sono stati presentati opposizioni o reclami

Il Messo Comunale

Simonella Vincenzo

Isola delle Femmine il

Il Segretario Comunale

Dr. Manlio Scafidi

Il Sottoscritto Enrico Mangiardi nato a Trapani il 28/06/36 e residente in questo comune in viale Rosolino Pilo n°4/6, dichiara di obbligarsi all’osservanza di tutte le condizioni della presente concessione cui essa è subordinata e pertanto consente e vuole che la presente venga trascritta a favore del Comune di Isola delle Femmine contro esso stesso dichiarante, esonerando all’uopo il Signor Conservatore dei RR.II. di Palermo da ogni e qualsiasi responsabilità al riguardo.

Isola delle Femmine il………………

Enrico Mangiardi


Fonte:

C.E.S. n.18 - Mangiardi Enrico









altri cavalli di razza
animali accampati
Cecchino
Cooperativa La Tiziana
elezioni amministrative del 2009
Leoncini
LEONCINO
PALmuto
Rosso Pennuto
26 Luglio 2007 Leoncino: “Il P.R.G. viene adottato dal Consiglio Comunale, il 1994 ed PROGETTISTA era Ing. Enrico Mangiardi………….”

Promemoria per il geometra ………..




“Il sindaco Bologna – si legge in una nota del gruppo consiliare di An a firma del capogruppo Vincenzo Dionisi – ha volutamente omesso di comunicare la notizia che il realizzando parco giochi in una nuova strada Prg in vicinanza della via San Giovanni Bosco è un optional, in quanto alla sua amministrazione sta a cuore realizzare una strada con parcheggi, fognatura ed illuminazione che per caso ed ironia della sorte, lambiscono immobili di proprietà di un assessore comunale e di un consigliere della maggioranza”. I due parchi dove i bambini potranno trascorrere ore spensierate saranno realizzati in via Libertà e in strada nuova in vicinanza della via San Giovanni Bosco in ottomila metri quadrati. Luoghi verdi tra le numerose lottizzazioni che negli anni 80 sono state realizzate proprio in quell’area. L’importo complessivo dell’opera finanziato e dal comune e dalla casa depositi e prestiti si aggira intorno ai 730 milioni. Centocinquanta milioni soltanto per espropriare i terreni. Per finanziare l’opera l’amministrazione comunale aveva chiesto e ottenuto un mutuo di 600 milioni per realizzare il primo stralcio dei due parchi. Ma l’iter del progetto è stato quanto mai travagliato anche per il ricorso presentato da An. “il ricorso di questo gruppo di An al Coreco era pertinente in quanto nel programma triennale delle opere pubbliche 97/99 si parlava di realizzare due parchi giochi e non già di realizzare una strada nuova di Prg in vicinanza della via San Giovanni Bosco che stranamente è spuntata fuori non si sa bene come nel programma 98/2000 carteggio negatoci in visione”. Il primo cittadino che aveva annunciato l’inzio dell’iter per l’esproprio dei terreni e dunque al conseguente pubblicazione della gara ricorda che “alla fine il progetto è stato aprovato dal Coreco e che tutto era perfettamente previsto nel piano triennale – afferma Stefano Bologna – poi alla fine voglio sommessamente ricordare che come sanno tutti a Isola delle Femmine che tra i firmatari del ricorso al Coreco contro i parco giochi c’erano nipoti e figli di noti costruttori che per anni hanno costruito in quella zona. Tutto il resto sono accuse gratuite” (i.m.) IL MEDITERRANEO 3 marzo 1999 si è in prossimità delle elezioni amministrative che si terranno il mese di giugno del 1999



§ autorizzazione edilizia in sanatoria per una piscina abusiva;



§ concessione edilizia (al padre) per completamento di un fabbricato abusivo nei 150 metri dalla battigia (nel rilievo aerofotogrammetrico del 1977 il fabbricato non esiste);



§ concessione edilizia per la costruzione di un villino bifamiliare in “lotto intercluso” ove già aveva realizzato una villa unifamiliare e piscina con un’altra concessione edilizia.




CONSIDERAZIONE FINALE : ALLA FACCIA DELLA TRASPARENZA E DELLE SFINGE DI SAN GIUSEPPE.



MORALE DELLA FAVOLA : ANCORA ISOLA DELLE FEMMINE E’ SENZA UN P.R.G. E LA STORIA CONTINUA



*ACCESSO AGLI ATTI: VIA DON BOSCO, PARCO GIOCHI, REITERAZIONE ATTO7926 CHE REITERAVA ATTO 6405



Entro settembre pronta la mappa delle case-fantasma


Entro il prossimo 30 settembre i COMUNI che non l’hanno ancora fatto dovranno concludere le attività di mappatura delle case-fantasma.


Cioè quelle ignote a fisco e catasto.


Poi entro il prossimo 31 dicembre(2010) i titolari dei diritti reali sugli immobili saranno tenuti “a procedere alla presentazione ai finni fiscali della relativa dichiarazione di aggiornamento catastale.”


In caso di mancata presentazione della dichiarazione, l’Agenzia del territorio procederà, in collaborazione con i COMUNI, all’attribuzione di una rendita presunta.

Nessun commento:

Posta un commento